Covid-19: il Decreto Cura-Italia prevede misure eccezionali di protezione a favore dei lavoratori e della collettività

L’art. 16 prevede, sull’intero territorio nazionale, ai fini del contenimento del virus COVID-19 e fino al termine dello stato di emergenza, per i lavoratori che nello svolgimento della loro attività sono oggettivamente impossibilitati a mantenere la distanza interpersonale di un metro che

sono considerati dispositivi di protezione individuale (DPI), le mascherine chirurgiche reperibili in commercio.

A tale riguardo la disposizione autorizza gli individui presenti sull’intero territorio nazionale all’utilizzo di mascherine filtranti prive del marchio CE e prodotte in deroga alle vigenti norme sull’immissione in commercio.